Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 34
lunedì 15 agosto 2022, ore
IN EVIDENZA
L'EX - Maggio: "Mertens? Spero resti al Napoli, non credo che Koulibaly andrà alla Juventus"
07.07.2022 12:50 di Napoli Magazine

L’ex difensore del Napoli, Christian Maggio, è intervenuto a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni: “Al Vicenza é stata una bellissima esperienza, venivo da sei mesi di inattività, non è stato facile ma mi sono allenato in un gruppo fantastico nella mia città, peccato per la mancata salvezza ma ci abbiamo provato, dando tutto. I Mondiali? Sarà una stagione strana, bisognerà capire come si comporteranno le federazioni, è una cosa nuova, si è arrivati ad una cosa del genere valutando bene la situazione ma credo che altre riflessioni si faranno dopo la conclusione della rassegna. Certo, per il movimento calcistico italiano non è bello guardare i Mondiali da spettatori poi quando finiranno tornerà il campionato e ci saranno altri interrogativi: la condizione atletica di chi ha giocato in Qatar, aumenterà il rischio infortuni perché, nei Mondiali nessuno si risparmia e quindi bisognerò vedere come rientreranno; in più, a questo si aggiunge la tenuta psicofisica di chi, invece, ai Campionati del Mondo non ci è andato. I club dovranno certamente fare un programma di preparazione fisica adeguato, con dei richiami sicuramente. Mertens? Spero ci sia margine per rinnovare con il Napoli, il fatto che Dries possa lasciare la maglia azzurra fa riflettere, dispiacerebbe se anche Kalidou dovesse andare via. Se dovesse accadere, comunque, non credo proprio che Koulibaly andrà alla Juve. Spero resti a Napoli e credo dipenda molto dalle mosse della società perché lui è ormai un partenopeo adottivo, mi auguro resti a vita a Napoli. Di Lorenzo? Giovanni è cresciuto molto , il fatto di affrontare competizioni importanti in Europa lo ha aiutato molto, anche in Nazionale è un punto di riferimento, uno dei giocatori che può fare più ruoli, è duttile, e lavora molto, e Spalletti sicuramente ne è entusiasta. Lo scudetto? Peccato, si poteva vincere, per quanto mi riguarda però guardo il bicchiere mezzo pieno perché il raggiungimento della Champions è stato un grande traguardo, mi auguro presto si vinca…  Onestamente ci avevo fatto la bocca, ma nell’ultimo mese e mezzo qualcosa è venuto a mancare. Ci credevo, un po’ come ci credevamo noi nell’anno dei 91 punti. Il mio futuro? Per ora mi godo la famiglia, rifletto, ho qualcosa in ballo… A breve decideremo, il fisico mi regge ancora, valuteremo con serenità”.

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>