Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 21
sabato 21 maggio 2022, ore
IN EVIDENZA
SALERNITANA - Il d.s. Sabatini: "Contro il Napoli mi sono sentito defraudato, i due rigori sono stati due invenzioni dell'arbitro"
25.01.2022 10:49 di Napoli Magazine

Walter Sabatini, direttore sportivo della Salernitana, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante la trasmissione Gol su Gol:

 

 

0-3 a tavolino per un caso uguale a Juventus-Napoli, l’arbitraggio di ieri e altri torti: come mai c’è quest’accanimento nei confronti della Salernitana?

 

“Credo che la Salernitana abbia bisogno di miliziani e sentinelle, anche io avverto poca simpatia verso quest’azienda nuova. Iervolino è presidente giovane, responsabile, un visionario pragmatico e non vorrei che si sia sentito subito vilipeso e messo in un angolo - riporta Tuttosalernitana.com - . Ha un entusiasmo contagioso per tutto il calcio italiano. Non ha bisogno di essere aiutato, ma non deve essere osteggiato. Abbiamo bisogno di opinionisti rilevanti che devono perorare la causa della Salernitana”.

 

Arbitraggio veramente pessimo…

 

“Non so se a parti invertite avrebbero dato il rigore al Napoli, ma sono state due invenzioni dell’arbitro. Se fossimo andati nello spogliatoio sull’1-1 avremmo visto un’altra partita. Forse avremmo perso lo stesso, ma la nostra energia avrebbe creato preoccupazioni all’avversario. Eravamo debilitati dal covid, qualcuno ha avuto crisi di vomito e altri si sono stirati. E’ stata una partita eroica, poi però leggi il risultato e pensi che stai farneticando. I segnali, secondo me, sono incoraggianti e ho seguito con attenzione anche l’allenatore. Mi sembra carico e intelligente, mi è molto dispiaciuto perdere in quel modo. La metafora sulla piazzetta? Anche in RAI hanno parlato di episodio poco meno che scandaloso, Elmas doveva essere ammonito per simulazione. Poi loro sono una grande squadra, ci mancherebbe, hanno schierato pezzi pesanti ed era impossibile contrastarla. Tra l’altro ho un rapporto familiare con Spalletti e gli auguro il meglio, ma voglio anzitutto bene ai miei giocatori e mi sono sentito defraudato”.

 

Quale sarà il futuro di Bonazzoli?

 

“Ho parlato con il suo agente. Arriveranno calciatori, poi mi confronterò con chi è già qui e chiederò se sono favorevoli o meno a mettersi in competizione rischiando di non giocare. A me piace essere chiaro. Bonazzoli dovrà rimanere nella Salernitana perchè avrà spazi e possibilità, è forte però ci saranno concorrenti nello stesso reparto”.

 

Ederson arriva?

“Ci saranno operazioni transitorie, che costano. Ma a me piace fare patrimonio. Mi dispiace moltissimo che sia uscito questo nome, mi sento accerchiato perchè siete troppo bravi. Il tempo di pensare ad un calciatore e lo leggo sui giornali”.

 

A che punto è la trattativa con Verdi?

“Giocatore fortissimo che verrebbe volentieri, vedremo se riusciremo a prenderlo. I presidenti si parleranno e vedremo come si svilupperà la trattativa. Una cosa la devo ribadire: sarà una Salernitana forte, che combatte. Non dormirò la notte pur di portare dei calciatori in divenire. Prima, però, occorrono atleti pronti che si mettano la maglia addosso e vadano immediatamente a combattere”.

 

Quale sarà il futuro di Ribery?

“Voglio vederlo felice. Lo è se vinceremo le partite. E ne vinceremo tante. Ovviamente resta”.

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>