Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 38
sabato 19 settembre 2020, ore
L'EDITORIALE
AUDIO KISS KISS - Mario Rui: "Gara difficilissima con l’Inter ma saremo pronti, Gattuso ci trasmette grinta, Sarri mi ha fatto vedere il calcio in modo diverso, Ancelotti grande persona, vogliamo risalire più possibile in classifica, non pensiamo al mercato, ai tifosi chiedo di starci vicino"
03.01.2020 14:29 di Napoli Magazine

NAPOLI - Mario Rui, terzino del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “Moralmente stiamo bene, abbiamo staccato un po’ dal calcio in queste settimane, abbiamo ricaricato le batterie, stiamo lavorando bene e forte, ci sta che in questi giorni ci sia un po' di stanchezza, ma l’importante è arrivare lunedì al 100%. Ogni allenatore ha il suo modo di giocare, ora facciamo quello che ci chiede Gattuso, magari non alzandoci in simultanea con i due terzini, uno va e l’altro resta ma cambia poco. Anche da allenatore Gattuso sta dimostrando di avere la grinta giusta come la metteva in campo da calciatore. Gennaio mese decisivo? Sicuramente sarà un mese molto importante, vedendo anche le squadre che dobbiamo affrontare. Vogliamo fare bene per cambiare il ritmo di quello che è accaduto fino ad ora. Gara con l’Inter? Mi aspettavo un’Inter forte, poi è mancato qualcosa e con Conte sono migliorati anche in questo, mi aspettavo un’Inter forte come è in questo momento, sarà una partita difficilissima, ci sarà da soffrire ma noi saremo sicuramente pronti. Il nostro obiettivo è quello di mettere in difficoltà l’avversario e che i tre punti restino a casa nostra. Affronteremo il Barcellona di Messi in Champions? Se ci penso già mi viene il mal di testa. Mi posso ritenere fortunato, il sogno di qualsiasi calciatore è affrontare calciatori più forti, ce la metterò tutta per fare bene. Di Lorenzo? Mi ha stupito molto, sapevo già che fosse forte, non è una caso avere una crescita costante come la sua, è un giocatore dal livello altissimo e costante, sono contento per lui. Lobotka? Siamo pronti ad accogliere qualsiasi giocatore che possa arrivare, siamo un bel gruppo ed abbiamo accolto tutti nel migliore dei modi, non pensiamo al mercato, c’è tanto a cui pensare ma se arriva qualcuno sarà benvenuto sicuramente. Il rapporto con la città è buono, ci sono stati alti e bassi come nella vita ma penso sia una cosa normale. Cosa mi hanno trasferito Sarri, Ancelotti e Gattuso? Con Gattuso ci sto lavorando da meno ma dico la grinta e la determinazione in partita. Mister Sarri l’ho avuto da Empoli, mi ha fatto vedere il calcio in modo diverso. Con Ancelotti la responsabilità e la grandezza della persona che era. L’obiettivo è risalire il più possibile, è vero che non abbiamo fatto benissimo per due mesi però nessuno nel Napoli, sia squadra che tifosi che società si merita una situazione del genere, è il nostro compito migliorare e riportare la gioia a tutti. Per lo scudetto se più contento se lo vince Sarri o l’Inter? Spero che vinca il migliore, la squadra che lo merita di più. Quale partita vorrei rigiocare tra Juve-Napoli, Napoli-Atalanta e Napoli-Cagliari? Scelgo quella col Cagliari, perché dal mio punto di vista si stava facendo una bellissima partita, avevamo creato tantissime occasioni, lasciato poco ad una squadra che è la sorpresa del campionato, ma dopo quella gara ci siamo un po’ persi, quindi dico quella. Cosa mi sento di promettere ai tifosi del Napoli? Il nostro impegno sicuramente, vogliamo cambiare tutto quello che è stato fatto di sbagliato, se posso permettermi, vorrei chiedere loro di dimenticare l’ultimo periodo, di andare tutti dalla stessa parte perchè sicuramente sarà un anno migliore. Auguri a tutti”.

 

Loading...
ULTIMISSIME L'EDITORIALE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>