Anno XXI n° 10
lunedì 4 marzo 2024, ore
ALTRI SPORT
FISI - Sci, 100 atleti premiati al Museo della pace sabato 2 dicembre
30.11.2023 09:20 di Napoli Magazine

Sabato 2 dicembre 2023, alle ore 18.00 si svolgerà al Museo della Pace di Napoli la Cerimonia di premiazione della stagione 2022/23 del Comitato campano-pugliese della Federazione Italiana Sport Invernali.

 

È stato un anno d’oro per il comitato campano pugliese che ha conquistato ben 9 titoli italiani e 6 podi nazionali ai campionati di categoria. Ma il palmares del comitato si è arricchito anche di 4 vittorie in campo internazionale grazie a Giada D’Antonio (nella foto) che sarà insignita del titolo di Atleta dell’anno 2023 e riceverà la SUPERCOPPA 2023.

 

Non saranno solo i campionissimi ad essere premiati: uno squadrone di 100 atleti dagli 8 agli 80 anni di tutte le categorie maschili e femminili distinti nella scorsa stagione riceveranno un riconoscimento.

 

Sul podio saliranno i 5 migliori sciatori delle categorie da Baby a Senior e i primi 3 Master che hanno partecipato al Circuito di Comitato 2023. Riceveranno un riconoscimento i Campioni Regionali che hanno conquistato i titoli delle categorie Ragazzi, Allievi, Giovani/Senior e Master nelle discipline alpine di Slalom e di Gigante e nello Snowboard.

 

Sarà assegnata anche la Coppa Contardi Falco, come ogni anno, al miglior atleta della categoria cuccioli e premi speciali agli atleti meritevoli offerti dagli sponsor del Comitato.

 

A premiare il presidente del Comitato, Antonio Barulli con il consiglio direttivo, il responsabile comitato DASA (Direzione Agonistica Sci Alpino) Stefano Bosio e la presidente della STF (Scuola Tecnici Federali) Roberta Cataldi.

 

La cerimonia sarà preceduta da un seminario (ore 15,30), al quale parteciperanno i presidenti e gli allenatori di sci club, in cui saranno illustrati i nuovi format per la stagione dai promotori del progetto FISI PER IL FUTURO, Giacomo Bisconti (Direttore STF) e dai consiglieri federali Matteo Marsaglia e Elisabetta Biavaschi.

 

Un progetto rivoluzionario, come lo ha definito il presidente della FISI Flavio Roda, che affronta concretamente il problema della specializzazione precoce che comporta il rischio di infortuni, o comunque ad una non corretta crescita psicomotoria, fino all’abbandono dell’attività sportiva.

ULTIMISSIME ALTRI SPORT
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>