Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 50
sabato 10 dicembre 2022, ore
ATTUALITÀ
MANOVRA - CGIL, Fracassi: "Taglio al cuneo del 2% già con Draghi, chiediamo il 5%, condono e sanatoria dei capitali pessimo esempio al Paese"
18.11.2022 11:20 di Napoli Magazine

“Esiste già un taglio del 2% al cuneo contributivo, è stato fatto con la manovra dello scorso anno cioè nelle tasche dei lavoratori e delle lavoratrici già oggi c’è una decontribuzione al 2%. La confermano perché se non la confermano questo significa che in questa condizione tolgono risorse dalle tasche dei lavoratori e delle lavoratrici italiane. Noi chiediamo non solo di confermarla ma di arrivare al 5%. C'è una evidente iniquità nelle misure che si mettono in campo. Per i lavoratori il decreto aiuti non ha messo praticamente nulla e la manovra rischia di non mettere nulla. Con l'aumento dell'inflazione che si avvicina ormai purtroppo ai dati che nessuno di noi ricordava perché siamo già al dato del 1984 anche perché negli anni precedenti sono stati dati tanti e tanti incentivi stiamo parlando di tantissimi miliardi alle imprese. Quindi io penso che questo sia il momento dei lavoratori e delle lavoratrici e dei lavoratori”. Lo ha detto Gianna Fracassi, vice segretaria generale Cgil, a 24 Mattino su Radio 24.

 

“Sulle pensioni chiediamo che si dia flessibilità in uscita, 41 anni a prescindere dall’età, poniamo il tema dei gravosi, delle donne, dei giovani, perché mettere in campo la pensione di garanzia per i giovani sarebbe un’operazione di grande equità. Non siamo d’accordo con il governo e non lo saremo mai a tutti quegli interventi che, dal tetto del contante ai condoni, ai rientri dei capitali, tutte operazioni che non sostengono una lotta all’evasione fiscale ma danno un pessimo esempio al paese. Parlare di condoni non agevola quella compliance che sarebbe necessaria”. Lo ha detto Gianna Fracassi, vice segretaria generale Cgil, a 24 Mattino su Radio 24.

ULTIMISSIME ATTUALITÀ
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>