Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 34
venerdì 19 agosto 2022, ore
FOCUS AZZURRO
MERCATO - Cammaroto svela a "NM": "Koulibaly-Napoli, ADL rilancia, a Dimaro l'incontro decisivo"
08.07.2022 16:33 di Napoli Magazine

NAPOLI - Sta succedendo di tutto nella vicenda Koulibaly-Napoli. Dopo l'incontro "scenografico" a Milano tra l'agente del giocatore e la dirigenza della Juventus, che in realtà ha riguardato Milenkovic ma è stato di fatto utilizzato dall'entourage del senegalese per lanciare un messaggio pubblico al Napoli, Aurelio De Laurentiis ha rilanciato la sua proposta per il rinnovo. In effetti risulta che la società partenopea si sia resa disponibile al rinnovo con Koulibaly confermando le cifre attuali per i prossimi quattro anni. Koulibaly ha fatto sapere sin qui che non accetta la destinazione Juventus e se dovesse partire preferirebbe andare al Chelsea o al Barcellona, comunque in un club estero. 

 
Sin qui la storia è anche abbastanza nota ormai ma ci sono altri aspetti, decisamente più clamorosi, della vicenda e qualche retroscena ancora non emerso. Ramadani sta forzando la mano per ottenere la cessione del giocatore ad un pezzo agevolato, 25 milioni al massimo, mentre il Napoli ne vorrebbe almeno 40 per i club stranieri e De Laurentiis chiede molto di più se dovesse arrivare un'offerta, al momento, non pervenuta dalla Juventus. 
 
 
Ramadani vuole portare via il suo assistito dal Napoli per poter ottenere consistenti commissioni sulla trattativa e De Laurentiis ora sta passando alla contro-offensiva. In pratica il presidente del Napoli, mi risulta, potrebbe chiedere alla Juventus un prezzo identico a quello della cessione di De Ligt: quindi tanto ricaverà la Juve e altrettanto chiederebbe il Napoli, una provocazione forte per chiudere le porte all'ipotesi bianconera e un segnale forte all'indirizzo di Ramadani. 
 
 
Ed ecco l'indiscrezione più importante che mi arriva in questi momenti: De Laurentiis, che vedrà Koulibaly a Dimaro, potrebbe chiedere al difensore senegalese di far ragionare o, finanche, di prendere le distanze dal suo agente, laddove non ci fossero margini di dialogo, senza disdegnare eventualmente in estrema ipotesi di arrivare ad un cambio di rappresentante. In passato qualcosa di simile accadde quando Insigne decise di separarsi da Mino Raiola, che in quel momento era ovviamente il manager più potente nel mondo del calcio. Chissà che la storia non possa ripetersi, staremo a vedere. 
 
 
   

Emanuele Cammaroto

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME FOCUS AZZURRO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>