Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 27
lunedì 27 giugno 2022, ore
G-FACTOR
G-FACTOR - G. Lucariello su "NM": "Napoli, fuoco e fiamme a febbraio"
29.01.2022 21:21 di Napoli Magazine

NAPOLI - Febbraio, fuoco e fiamme: un mese terribile a tutti i livelli per le tre squadre di testa, Inter, Napoli e Milan. Chissà chi la spunterà nell’avvincente battaglia in programma dopo la sosta, alla ripresa del campionato. Inzaghi, Spalletti e Pioli, i tre condottieri che stanno affilando le armi nel tentativo di sbarazzarsi dei rispettivi colleghi e avversari. Stilano tabelle, intanto, e studiano gli altri due club, pregi e difetti, allo scopo di allungare il passo per mettere a distanza di sicurezza la concorrenza. Certo, l’Inter gode e riveste il ruolo di favorita, ma anche il Napoli e il Milan giocheranno le loro carte per scompigliare la Beneamata. Sul filo di lana l’arrivo a spalla a spalla al termine della stagione?, è nelle ipotesi ma c’è anche da considerare i prossimi impegni dell’ormai prossimo mese, giorni e turni di partite in cui Spalletti intende sferrare l’attacco decisivo per balzare lassù, nel vertice più alto della classifica. Già, il Napoli. Scaramanzia a parte la squadra del cuore gode di ottima salute e completerà i ranghi con il ritorno dei giocatori ancora impegnati nella Coppa d’Africa, sotto particolare osservazione del tecnico toscano c’è naturalmente il calendario dei match in programma nell’immediato, cioè alla ripresa delle ostilità. Indirettamente una partita in particolare può colorare d’azzurro la stagione ed è quella del derby della Madonnina, fissato per sabato 5 febbraio, mentre il Napoli sarà impegnato in una delicatissima trasferta contro il Venezia che si sta rinforzando a vista d’occhi per tirarsi fuori dai guai, un’altra battaglia. Con il fiato sospeso soprattutto il turno successivo (12 febbraio), il Napoli dovrà mostrare i denti al “Maradona” quando avrà difronte la squadra di Inzaghi, al momento è questa la partita-chiave a cui gli azzurri daranno seguito con la sfida col Barcellona in trasferta in Spagna (17 febbraio, Europa League), quella con il Cagliari in Sardegna (21 febbraio), il ritorno col Barcellona a Fuorigrotta (24 febbraio, in Europa League) e la trasferta di campionato a Lecce (27 febbraio). E se proprio vogliamo dirla tutta, tanto per completare il quadro, ai primi di marzo ci sarà il Milandi scena nel Tempio dedicato a Diego: insomma “piatto ricco mi ci ficco”, come a don Aurelio piace sottolineare. Dal campo di gioco al lavoro nella stanza dei bottoni. De Laurentiis sta sistemando i conti, in particolare quelle delle uscite e dei costi, soprattutto riducendo il monte degli ingaggi da abbassare intorno al trenta per cento, un progetto contabile che in un certo senso coinvolge i calciatori più importanti della rosa e in particolare quelli in scadenza di contratto, si parla soprattutto di Fabian Ruiz (scadenza 2023) che non sembra intenzionato a rinnovare, malgrado la apparente presunta volontà del club orientato a corrispondergli la cifra massima stabiliti in base ai suoi nuovi parametri: l’offerta arriverebbe a 3,5 milioni di euro, la stessa cifra offerta a Lorenzo Insigne. E’ da presumere che Ruiz farà comunque una scelta diversa, in considerazione dell’interessamento nei suoi confronti da parte del Barcellona, del Real e del Newcastle. In tal caso al Napoli converrà cedere il centrocampista spagnolo a giugno prossimo, per non perderlo nel 2023 a scadenza di contratto. Base d’asta sui cinquanta milioni di euro, a salire, più bonus. Tanto per gradire…

 

 

Gianfranco Lucariello

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME G-FACTOR
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>